Il Brunitoio

A+ R A-

Arturo Martini

Appuntamenti con la Grafica d'autore

Tra caso e materia

6 - 28 agosto 2005

...anche l’eccezionale vicenda del liber mutus Contemplazioni (1918) non è che l’esito estremo di un impegno nella xilografia, una tecnica con cui si era segnalato sulle pagine della prestigiosa rivista L’Eroica. Il fatto che uno dei primi “libri senza parole” sia stato ideato e realizzato in xilografia da uno scultore la dice lunga sul potenziale che l’artista era in grado di enucleare. Anche negli anni Venti e poi nei Trenta, Martini continua ad affidare alla carta molti suoi pensieri, come nel caso di una Storia d’amore che lo vedeva rivaleggiare con il cinema e comunque con un messaggio di tipo popolare, oppure misurarsi con la ritrattistica nei momenti di più pesante impegno nella scultura monumentale, per poi approfondire il discorso negli anni Quaranta quando l’incisione diventa l’alter ego delle ricerche sulla scultura e sulla pittura.

Nico Stringa

Altro in questa categoria: « Mauro Maulini Alessandro Wesch »